Bellezza sostenibile: Guida per riciclare i prodotti di bellezza

Bellezza sostenibile: Guida per riciclare i prodotti di bellezza

Temi come eco-living e sostenibilità sono sempre più sotto esame. E questo non è diverso per quanto riguarda i prodotti di bellezza, 1 persona su 4 afferma di apprezzare i prodotti di bellezza ecosostenibili*.

Molti sono i prodotti che acquistiamo per il nostro viso e corpo, quindi è fondamentale capire come poterli smaltire e rimanere coscienti dell'impatto che si ha sull'ambiente.  

Pensandoci bene ti renderai conto, anche se non subito, che la gran parte delle confezioni e degli applicatori che acquistiamo non sono assolutamente riciclabili, quindi è importante sapere cosa puoi o non puoi fare quando finisci i tuoi prodotti di bellezza.

Dai flaconi vuoti di shampoo allo shampoo a secco e piastre per capelli, esistono tante soluzioni per fare la differenza.

Cosa rende così difficile riciclare i prodotti di bellezza? Principalmente sono le piccole cose. 

Specchi

Realizzati in vetro e perciò facili da riciclare? No. Gli unici che troverai tra i prodotti di bellezza hanno il disegno esterno del rivestimento verniciato . Quindi quando lo specchio si rompe questa vernice si mischia, rendendolo quasi inutilizzabile e non riciclabile. 

Pompe

C'è quasi lo 0% delle possibilità di poter riciclare una pompa di qualsiasi genere. Quindi non c'è alcuna speranza che flaconi per fondotinta, primer, sieri, shampoo e abbronzanti, possano essere riciclati, a meno che tu non rimuova prima la pompa. 

Calamite

Amiamo il fatto che i cosmetici abbiamo la chiusura a scatto. Anche se non è magia, sono calamite. 

Sfortunatamente, non sono riciclabili e se ad esempio vuoi riciclare il tuo specchietto, dovrai rimuovere la calamita oltre allo specchio.

Pennelli e applicatori 

I prodotti principali che tutti portano nella loro trousse, pennelli e applicatori sono un problema maggiore rispetto agli articoli citati fino ad ora.

Le piccole setole dei pennelli per il trucco sono realizzate in nylon o plastica non riciclabile. La stessa cosa vale per gli applicatori, ad esempio quello del mascara è composto da un sacco di piccolissime parti non riciclabili.  

Come puoi riciclare di più...

  1. Controlla sempre i simboli relativi al riciclaggio sui flaconi e confezioni. Se c'è il giusto simbolo, è corretto ritenere che possa andare nella raccolta differenziata. 
  2. Assicurati di lavare il prodotto da riciclare prima di buttarlo. Alcuni centri di riciclaggio rifiuti scartano gli articoli che hanno dei residui. I prodotti 'sporchi' non possono essere riciclati. 
  3. Considera altri modi per riciclare. Gli articoli elettrici come ad esempio le piastre e le spazzole detergenti di Clarisonic non possono essere riciclate a casa, il centro locale di riciclaggio accetta una serie di diversi articoli domestici. Se il prodotto è ancora in buone condizioni puoi donarlo ad negozio di beneficienza di zona, o anche venderlo tramite quei siti di aste online. 
  4. Ricontrolla la politica di riciclaggio del tuo comune. Alcune aree non sono attrezzate per gestire tutti i tipi di materiali plastici o complessi.
  5. Verifica se le tue marche preferite hanno il proprio schema di riciclaggio o scambio.

Stai cercando di acquistare un nuovo prodotto di bellezza? Perché non provi un dispositivo che puoi riutilizzare tante volte come ad esempio ClarisonicFOREO e NuFACE.

* Rapporto di vendita al dettaglio di prodotti di bellezza e cura personale Mintel 2019

Prev Post

Trova il Clarisonic adatto a te

Next Post

Come invecchiamo: i migliori dispositivi per la pelle degli adolescenti

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published